Fondata nel 1844 a nord di Inverness da James Sutherland, un sindaco della città. Ci mise due anni per dare vita al primo prodotto ma una decade dopo gli affari non brillavano,James andò in bancarotta e la distilleria fu sospesa e trasformato in un mulino per farina. Nel 1884 tornò ad operare come distilleria ad opera di Gregory & Co, vivendo il momento d’oro del whisky del tardo 19° secolo nel 1891 fu fondata la Glenalbyn Distillery Company e un anno dopo fu fondata Glen Mhor da John Birnie, manager di Glen Albyn. Durante il 1917-1919 fu chiusa ed ospitò persona americano per la costruzioni di reti anti-sottomarino e mine navali in seguito, nel 1920, fu comprata da Mackinlays & Birnie che la condussero fino al 1972, quando furono inglobati da DCL. Colpiti dalla crisi degli anni ’80, chiuse nel 1983 , fu demolita nel 1986-1988 per costruire un centro commerciale.

Curiosità: sorgeva su rovine precedentemente identificate come un vecchio kiln

Probabilmente ci sono state 2 distillerie chiamate “Glen Albyn”, la prima sarebbe andata distrutta nel 1849 a causa di un incendio e fu poi convertita a mulino per farina

Aveva la propria ferrovia che si agganciava a quella principale

Utilizzava l’acqua di Loch Ness

Visualizzazione del risultato